Luciano Fusconi

 

 

 

 

Fusconi.jpg

 

Maria Piolanti Baldassari

Giuseppe Cantoni

Arrigo Casamurata

Daniela Cortesi

Franco Falconi

Edda Forlivesi

Antonio Gasperini

Speranza Ghini

Sergio Guidazzi

Adolfo Margotti

Marino Monti

Augusto Muratori

Rosalda Naldi

Loris Pasini

Franco Ponseggi

Diana Sciacca

Bruno Zannoni

 

 

 

 

TORNA ALLA PAGINA DELLISTITUTO FRIEDRICH SCHRR

 

 

 

 

 

Cvnti vlt...

Omaggio a Spaldo 2008

 

Cvnti vlt, cvnti vlt i mi pinsir,

che i cr par i sintir dla solitudin,

i zrca amur intigh, vci emozin

gnascst tra i mi ricurd che i p smalvis

int e nibin de tmp che u mscapa v...!

Cvnti vlt a cr dr a cl'nma burdla

che la sguardeva dintnd, coma smarida,

cvnd chlimpareva a pidgh pral str de cr.

I mven int la mnt udur, vci cantdi,

e sn dun urgann che miula pin

in spiagia, int na balra chla n j pi.

Largr dun bs che u mbrusa coma fugh,

e al parl, cal parl ndi int e cr,

che a dsva a mza vs tra i tu cavl,

purtendt a ca, parch che u n pases lra,

insd ins la cna dla mi bicicleta

e che, coma al falugh dna fugarna,

al s pirdeva, com ricurd lugr da e temp,

int la lrga dna nt ad mza instda.


 

 

 

 

 

 

 

 

Quante volte...

 

Quante volte, quante volte i miei pensieri,

che corrono per i sentieri della solitudine,

cercano sapori antichi, vecchie emozioni

nascosti tra i miei ricordi che sembrano scolorirsi

nella gran nebbia del tempo che mi scappa via...!

Quante volte corro dietro a quellanima bambina

che si guardava intorno, come smarrita,

quando imparava a percorrere le strade del cuore...

Mi vengono alla mente odori, vecchie canzoni,

il suono di una fisarmonica che miagola piano

in spiaggia, in una balera che non c pi.

Il sapore di un bacio che mi brucia come fuoco,

ancora adesso sulle labbra appassite...

e le parole, quelle parole nate nel cuore,

che dicevo a mezza voce tra i tuoi capelli,

portandoti a casa, perch non passasse lora,

seduta sulla canna della mia bicicletta

e che, come faville di una focarina,

si perdevano, come ricordi consumati dal tempo,

nellimmensit di una notte di mezza estate!