Loris Babbini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

image003

La vulira

 

 

 

Giancarlo Biondi 

Germana Borgini

Gilberto Bugli

Massimo Buldrini

Franco Casadei

Lidiana Fabbri

Tonina Facciani

Carlo Falconi

Pier Flamigni

Paolo Gagliardi

Marcella Gasperoni

Maurizio L. Gasperoni

Marco Grilli

Maurizio Grilli

Roberto Mercadini

Dolfo Nardini

Gabriele Paradisi

Dauro Pazzini

Bruno Polini

Danila Rosetti

Franco Sandoli

Lorenzo Scarponi

Albino d Sintinl

Nevio Semprini

Laura Turci

Simone Zanette

Claudio Zuccarelli

 

 

 

TORNA ALLA PAGINA DELLISTITUTO FRIEDRICH SCHRR

 

 

Cst priscia?

 

D, lo e di: Cs-t priscia?

Cum, cs-t priscia

L da pu incua cha sem a que

dria ma ste puzet, tra sta mta

un fred, una nebia,

ads e taca enca a guzl

e lo e di cs-t priscia

A voi di me: mo cum ci mes?

 

 

Che d

 

Che d cha capir

perch ta m det: N...

int un gnd

a sar in chv a e mnd.

 

Quel che l

 

E scor e di e rgna...

Tot e d.

Mo csu-t d? Cs-t da rug?

Tsaves e mench quel cht d...

Ta ne s gnenca...

E alra csu-t scor?

Sta zet n...?

 

La vulira

 

Lia? Tra me al gmbi

lavva una vulira.

Prta sempravrta

uel chi antrva e i scapva

cmi vlva.

 

A vreb d쒅

 

L par l, scriv par scriv

chsipa quest e md ad viv?

 

E chelum

 

Se, se, tola cun chelma la vita

Ste so chl bela med

e sobit int e bar a to e caf.

Artourn a ca par magn

e po darnov int e let.

Al quatar e tu bel irtin in piaza

par truv quaicadun da f dal ciacri

a la sera ancora int e bar a d cazedi.

Amigh, miga par d,

mo tst int un bu ad ca

e ira voui che tsipa o ad bajoch

un sareb oura chtat daes na mosa?

 

 

 

 

 

Coshaifretta?

 

D, lui dice: Coshai fretta?

Come, coshai fretta...!

da poi che siamo qui

vicino a questo pozzetto, in mezzo a sto fango

un freddo, una nebbia,

adesso comincia anche a piovere

e lui dice coshai fretta

Voglio dire: ma come sei messo?

 

 

 

Quel giorno

 

Quel giorno che capir

perch mi hai detto No

in un secondo

sar in capo al mondo.

 

 

 

Quello l

 

Chiacchiera, dice, litiga

tutto il giorno.

Ma cosa dici? Coshai da urlare?

Sapessi almeno quello che affermi

Non lo sai neanche

E allora cosa vuoi parlare

Sta zitto, no?

 

 

Luccelliera

 

Lei? Fra le gambe

aveva unuccelliera.

Porta sempre spalancata

uccelli che andavano e venivano

come gli pareva.

 

 

Vorrei dire.

 

Leggere per leggere, scrivere per scrivere

che sia questo il modo di vivere?

 

 

 

Il calmo

 

Si, si, prendila con calma la vita.

Alzarsi che quasi mezzogiorno

e subito nel bar a prendere il caff.

Tornare a casa per mangiare

e poi di nuovo nel letto.

Alle quattro il tuo bel giretto in piazza

per trovare qualcuno con cui chiacchierare

e la sera ancora nel bar a sparare cazzate.

Amico, mica per dire,

ma abiti in un buco di casa

girano voci che tu sia a corto di soldi

non sarebbe ora che ti dessi da fare?