Dauro Pazzini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

image002

 

 

 

Loris Babbini

Giancarlo Biondi

Germana Borgini

Gilberto Bugli

Massimo Buldrini

Franco Casadei

Lidiana Fabbri

Tonina Facciani

Carlo Falconi

Pier Flamigni

Paolo Gagliardi

Marcella Gasperoni

Maurizio L. Gasperoni

Marco Grilli

Maurizio Grilli

Roberto Mercadini

Dolfo Nardini

Gabriele Paradisi

Bruno Polini

Danila Rosetti

Franco Sandoli

Lorenzo Scarponi

Albino ‘d Sintinël

Nevio Semprini

Laura Turci

Simone Zanette

Claudio Zuccarelli

 

 

TORNA  ALLA PAGINA  DELL’ISTITUTO FRIEDRICH SCHÜRR

 

 

Se fond dl’aria

 

E’ foil ros

dal nosti voini

e’ ten lighed

l’aquiloun dla voita

che da in elt e’ guerda

neun ch’a i andem dri

camnend

se fond dl’aria

 

 

da: La pagina de’ soul

 

Pu ta i si te

e mu me u m per che al farfali

al n’abia niseun culour

e sa t vegh, enca dalongh,

i mi oc i t toira pr’i cavel,

i t met al meni sal spali.

Te t ci sla pagina de’ soul

 

 

da Al paroli 

 

Mu me u m pis souratot al paroli

ch’al cres se paviment dla chesa

queli che i burdel i racoi e i biasa

proima d’imparè a lez.

 

 

da La voita  

 

mo u i è dal volti,

lasa ch’al dega,

ch’l’è bel

avoi la chesa

dri quela

ch’la dà e’ culour mi fieur.

 

 

 

 

 

Sul fondo dell’aria

 

Il filo rosso

delle nostre vene

tiene legato

l’aquilone della vita

che dall’alto guarda

noi che lo seguiamo

camminando

sul fondo dell’aria

 

 

 

da: La pagina del sole

 

Poi ci sei tu

e a me sembra che le farfalle

non abbiano nessun colore

e se ti vedo, anche da lontano,

i miei occhi ti tirano per i capelli,

ti mettono le mani sulle spalle.

Tu sei la pagina del sole.

 

 

 

da Le parole

 

A me piacciono seprattutto le parole

che crescono sul pavimento di casa

quelle che i bambini raccolgono e masticano

prima d’imparare a leggere.

 

 

 

da La vita

 

ma ci sono volte,

lascia che lo dica,

che è bello

avere casa

vicino a colei

che da il colore ai fiori